Item Details

Le alterazioni formali e gli stravolgimenti di carattere architettonico e funzionale, cui è stato oggetto Il Monastero di Santo Spirito nei due secoli che lo separano dalla sua soppressione, ne hanno offuscato la memoria storica, il valore artistico e psicologico, e cancellato l’aspetto architettonico tant’è che l’immaginario collettivo associa a quel luogo unicamente la presenza dell’ex carcere mandamentale.
Se un cittadino nolano  sentisse parlare del Monastero di Santo Spirito di Nola rimarrebbe nella maggior parte dei casi, ignaro e disorientato, e se si sentisse incuriosito a tal punto da volerlo individuare tra i monumenti presenti in città sarebbe costretto ad una faticosa ricerca d’archivio.
Il presente lavoro, ricco di immagini e documenti inediti, tende a far luce su alcune vicende storiche relative al complesso monastico ed  alla città in generale, con un’attenzione particolare ai risvolti di carattere architettonico che tali vicende hanno determinato, giacchè esso è parte di quell’insieme di operazioni (Indagini storiche, indagini fotografiche, rilievi architettonici,etc.) volte alla conoscenza preliminare di un monumento e che hanno interessato il monastero, del quale una parte è stata oggetto di una tesi di specializzazione in Restauro dei Monumenti.
Il lavoro ha inizio individuando le origini di”” S. Spirito, inquadrandolo urbanisticamente, a partire dall’assetto urbanistico della città nel XV sec., con particolare riferimento all’insula di appartenenza, poi, sulla scorta delle informazioni emerse dalle ricerche di archivio (che hanno portato alla luce documenti e piante architettoniche inedite), da fonti bibliografiche, dalle indagini fotografiche, dal confronto cartografico e dai rilievi metrici, procede analizzando ed ipotizzando l’evoluzione architettonica e la crescita  planimetrica del complesso.

Sezione “Tavole Architettoniche”

Il monastero di Santo Spirito è stato il tema scelto per la tesi di specializzazione in restauro dei monumenti. La pubblicazione contiene alcune tavole architettoniche di sintesi del progetto di restauro elaborato.
Anche se l’intestazione della tesi lascerebbe pensare al restauro architettonico dell’intero complesso monastico, in realtà, al fine di conferire un grado di fattibilità al progetto stesso, data l’estensione e l’estrema frammentazione della fabbrica, esso è circoscritto alla sola parte di proprietà comunale (carcere mandamentale che comprende l’ex chiesa, la sagrestia ed il parlatorio del monastero ) con una proposta progettuale per i prospetti  di altra proprietà che conpenetrano con essa. Tuttavia l’attività di ricerca storica, cartografica e di rilievo è stata estesa all’intero complesso per determinare quella conoscenza preliminare del monumento indispensabile per supportare le scelte progettuali definite nel progetto. A tal proposito va detto che esso rispetta le stratificazione succedutesi nel tempo proponendo interventi minimi che consentono la lettura di diacronica delle opere realizzate nelle diverse epoche.
L’intervento prevede la rifunzionalizzazione dell’edificio con l’uso di “centro servizi per imprese”, compatibilmente con le previsioni del P.I.T. (programma integrato territoriale) nel quale il progetto è inserito.


 

Titolo: “IL MONASTERO DI SANTO SPIRITO DI NOLA” cenni storici ed ipotesi sull’evoluzione architettonica del complesso monastico
Autore: Maurizio Barbato
Editore: Istituto Grafico Editoriale Italiano – NAPOLI
Data pubblicazione: novembre 2004
Costo di copertina:  € 12,00


  • Client:
  • Skills: ,
  • Author Name: Maurizio Barbato
  • Author URI: http://www.mauriziobarbato.it
  • Release Date: novembre 2015